Attualità

Speleologi e ricercatori de La Specola - Foto P. Agnelli

Alla scoperta di nuove colonie di chirotteri, grazie alla collaborazione fra il gruppo di studio de La Specola e la Federazione speleologica Toscana.

Leggi l'articolo pubblicato sull'Informatore di febbraio 2016 con l'intervista a Paolo Agnelli, zoologo e responsabile del Gruppo di studio sui chirotteri dello stesso Museo.

Nella foto: Speleologi e ricercatori de La Specola - Foto P. Agnelli

http://www.coopfirenze.it/informatori/notizie/dentro-le-grotte

 

Biodiversità

Sempre più abitate le bat box del Museo di storia naturale di Firenze installate in via sperimentale sui tralicci installati da Terna, importante operatore di reti per la trasmissione dell'enrgia elettrica. Le bat box, posizionate su alcuni sostegni delle linee elettriche fiorentine, dalla scorsa estate a oggi ospitano diversi gruppi di pipistrelli. Per continuare questa proficua collaborazione fra il Museo fiorentino e Terna, nel giugno 2015, a Firenze si sono incontrati Fulvio Rossi - responsabile della Corporate social responsibility - e Paolo Agnelli, zoologo dell’Università di Firenze, nonché ideatore e responsabile scientifico del progetto bat box.

Un pipistrello per amico

Questa volta, invece, siamo a Prato, o meglio a Galceti, nei pressi del capoluogo tessile.

Qui il Centro di scienze naturali di Prato e il Museo di storia naturale di Firenze organizzano per il 12 giugno, a partire dalle 19, una "Bat night", un simpatico "aperitivo con il pipistrello". La serata è particolarmente indicata per i bambini dai 5 anni in su; inizierà con una presentazione dei pipistrelli durante la quale le domande saranno le benvenute. Quindi una pausa per un'apericena offerta a tutti i presenti; infine, una passeggiata per ascoltare le voci dei pipistrelli con l'aiuto di un bat detector.

La prenotazione è obbligatoria. Il contributo è di 7 euro, mentre i bambini sotto i 4 anni non pagano. Per informazioni telefonare allo 0574460503.

Un pipistrello per amico

Questa volta siamo sul delta del Po, e qui di zanzare ce ne sono a iosa. Il Comune di Codigoro, in collaborazione con l'Ecomuseo Delta del Po, organizza il primo incontro divulgativo su “Pipistrelli, zanzare e biodiversità”.

Tutto comincerà venerdì 29 maggio alle ore 18, presso l'auditorium nell'ex chiesa di Sant'Eurosia, in riviera Cavallotti 77, a Codigoro.

Moderati dal dottor Claudio Dolcetti, esperto di monitoraggio ambientale, sono attesi gli interventi del sindaco di Codigoro, Rita Cinti Luciani, dell'ingegner Raffaele Alessandri, direttore generale Area Spa, del dottor Paolo Agnelli, chirotterologo del Museo di storia naturale di Firenze, sezione La Specola.

Al termine è prevista una visita guidata al Campo sperimentale bat box, in località Pontemaodino di Codigoro (a pochi chilometri dall'Abbazia di Pomposa). Qui, secondo un progetto triennale, sono state installate numerose bat box, dieci delle quali oggi sono abitate dai pipistrelli. Altre casette per pipistrelli sono state installate nei parchi comunali di Codigoro.

progetto bat box

Una giornalista coreana (Corea del Sud), Lea Na Kim, ha contattato Paolo Agnelli e la sua squadra di chirotterologi per realizzare un servizio sul progetto Bat Box. Lo scopo è quello di realizzare, per la televisione coreana SBS, un programma di confronto culturale fra diversi paesi del mondo. La trasmissione, in onda la settimana dal 18 al 24 maggio 2015, è quello della lotta alle zanzare, con lo scopo di mettere in risalto le pratiche ecosostenibili che si applicano nei diversi paesi. A rappresentare l’Italia è stato scelto proprio il progetto Bat Box.

Pagine