Toscobat, il nuovo sito de La Specola

pipistrelli in grotta

Toscobat, il nuovo sito de La Specola

È attivo toscobat.msn.it, un sito web del Museo di storia naturale di Firenze. È dedicato alla raccolta delle segnalazioni sulla presenza (o assenza) di pipistrelli nelle grotte della Toscana. Rivolto principalmente agli speleologi, può includere anche le info su rifugi di chirotteri in edifici, antichi alberi, miniere ecc.

Per mezzo di una scheda compilabile online, ogni speleologo può inserire semplici ma utili info sulla grotta visitata. La scheda, chiara e intuitiva, raccoglie dati sulla: ubicazione del sito, orario di ingresso e di uscita, numero approssimativo di pipistrelli o di colonie avvistati, specie osservate, specie riconosciute, stato di attività, presenza e quantitativi di guano. Si aggiunge inoltre la possibilità di inserire fotografie e commenti che si ritengano utili per lo studio. Ogni segnalazione inviata sarà valutata e validata dagli studiosi del Museo di storia naturale di Firenze, ampliando il database dei chirotteri presenti nelle grotte toscane, facilitando la conoscenza dei chirotteri e la loro protezione e conservazione.

Si tratta di una novità assoluta per la chirotterologia europea, è un progetto pilota che, una volta messo a punto, potrà essere usato anche per altre Regioni italiane, con il coinvolgimento di locali gruppi speleologici e di ricerca. È già stato preso a modello per la raccolta dati di altre specie animali. Ha trovato spazio anche sui maggiori organi di informazione di speleologia del nostro Paese. (Foto di Roberto Marchi, del Gruppo Speleologico Pisano)

 

Commenti

Certo che... Tutta questa

Certo che... Tutta questa sudditanza psicologica nei confronti dell'inglese... Soprattutto se pensiamo che veniamo dalla cultura classica greco-romana prima e da Dante e Manzoni poi... Ma un bel "VesperToscana" (visto che "Vespertilio" è il nome scientifico anche negli USA [e getta]) non ci poteva stare? Peccato!

Buongiorno Antonio,

Buongiorno Antonio,
qua in Museo siamo abituati a far coesistere la ricerca con l'arte e la storia. Abbiamo la fortuna di poter lavorare in un ambiente bello e carico di tradizione e di fascino. Lo apprezziamo e ne godiamo. Ma la ricerca scientifica e le dinamiche di collaborazione e condivisione ad essa legate sono andate avanti e si sono, in questo caso giustamente, globalizzate. Quindi non mi sembrava opportuno usare nomi troppo "locali".
Grazie comunque per l'interesse e per il sostegno. Ce la metteremo tutta per migliorare lo stato di conservazione dei nostri amici pipistrelli.
Un cordiale saluto

Pagine

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.